Glutine e celiachia: quanto ne sappiamo esattamente?

Molte persone ritengono che eliminare o ridurre il glutine nella loro dieta possa avere a prescindere un effetto valido non solo nel trattamento della malattia celiaca, ma anche nel facilitare i disturbi della pelle, l'infertilità, la depressione e disturbi digestivi.

Un’alimentazione corretta permette al nostro organismo di svolgere nel migliore dei modi le sue funzioni, prevenendo l’insorgenza di tante malattie. Questo lo sappiamo.

La ricerca tende sempre a dimostrare che una sana alimentazione ed un corretto stile di vita rappresentano la chiave del nostro benessere.

In questo scenario, se si sospetta di avere una sensibilità al glutine è bene, prima di tutto, consultare il medico per procedere agli opportuni accertamenti.

Ma se la celiachia non è diagnosticata, davvero è sempre cosa buona e giusta eliminare in ogni caso dalla dieta questo “pericoloso” glutine?

Andiamo a scoprirlo, procedendo per gradi.

Aperitivo vegano: 3 idee stuzzicanti per intrattenere con gusto amici e ospiti

Un cocktail che accompagna diversi stuzzichini salati, servito poco prima del pranzo o della cena per “stimolare l’appetito”: parliamo dell’aperitivo, un’usanza nata in Italia e diffusasi poi in Europa e in tutto il mondo. Un momento questo sempre più apprezzato perché occasione di trascorrere qualche ora con gli amici assaporando al tempo stesso prelibatezze stuzzicanti.

Chi soffre di intolleranze alimentari tuttavia, deve fare spesso i conti con l’assenza di cibi “sicuri”: fatta eccezione per pochi, la stragrande maggioranza dei bar e dei pub non possiede stuzzicherie davvero golose senza lattosio e gluten free.

E allora, perché non realizzare un aperitivo vegano in casa con ricette facilissime e davvero buone offerte da unavnelpiatto.it?

Ecco tre fantastiche idee, originali e golose molto più di quanto non lo siano altri “normali” aperitivi. Provare per credere.

Celiachia e problemi di salute orale: cosa fare per preservare i nostri denti

A farne le spese ora sembrano anche i nostri denti: stando a continui studi condotti sulla celiachia, sembra che tutte le problematiche correlate all’intolleranza ed all’allergia al glutine coinvolgano anche il nostro cavo orale.

La celiachia comprende, infatti, un quadro sintomatologico davvero molto diversificato che annovera solo in via più immediata e diretta i problemi intestinali.

Tuttavia, non si tratta solo di questi. Ad esserne comprese sono anche problematiche di natura extra-intestinali che vanno ad impattare sulla nostra salute orale, quindi, sulla nostra bocca e sui nostri denti.

Difetto di crescita del bambino: può essere colpa della celiachia?

I normali parametri relativi allo sviluppo del bambino possono essere alterati dalla presenza di intolleranza al glutine?

La risposta non è così semplice come sembra perché non è detto che tutti i piccoli affetti da celiachia subiscano alterazioni della crescita così come, di converso, non è detto che i difetti di crescita di cui i bimbi siano eventualmente vittime siano imputabili sempre alla celiachia.

Allora? Cerchiamo di spiegare meglio il fenomeno e dare una risposta chiara e univoca.

Alimentazione senza glutine: qualche idea per la colazione

Il consueto appuntamento al quale nessuno può evitare di prendere parte in fatto di alimentazione è quello della colazione mattutina.

Un momento questo che, per quanto semplice e naturale, almeno apparentemente, si complica un po’ per chi è affetto da celiachia e disturbi da glutine.

La colazione, infatti, a detta dei nutrizionisti di tutto il mondo, rappresenta un must per una vita sana ed equilibrata. Solo essa copre il 10% - 15% del fabbisogno energetico giornaliero.

Come possono dunque i soggetti allergici o sensibili vivere in tutta tranquillità questo importante momento? Un modo c’è, ed è quello di selezionare e scegliere i prodotti non solo sani, ma anche ideali ad evitare qualsivoglia tipo di problema.

Ecco di seguito alcune proposte adatte, per altro, non solo a chi soffre di allergie alimentari, ma, in generale, valide un po’ per tutti.

Le 4 farine ingannevoli spacciate come senza glutine

  • Possiamo fidarci davvero delle farine etichettate sul mercato come senza glutine?
  • Realmente tutte quelle spacciate come adatte ai celiaci sono permesse in una dieta gluten free?

Sulla questione si dice davvero di tutto e di più, tra miti, realtà e false credenze è giunta l’ora di fare un po’ di chiarezza. Sì, perché il rischio di fare confusione, per tutti i consumatori, è dietro l’angolo.

Giova rammentare dati alla mano, a solo titolo informativo, che tra tante persone che acquistano i prodotti senza glutine per curiosità o per mera preferenza, vi sono i destinatari privilegiati di questi prodotti: gli individui affetti da celiachia appunto, ai quali una sia pur piccola confusione può costare anche molto cara.

Al fine di dissipare ogni ragionevole dubbio, faremo prima a proporre una breve lista di farine proibite, quelle cioè contenenti, con certezza, glutine e che invece, troppo spesso, vengono considerate “lecite” e dunque passibili di essere consumate anche dai celiaci.