Pasqua in arrivo? Ecco la colomba gluten free e senza lattosio che farà impazzire tutti!

Sembra che la Pasqua riservi serie restrizioni a chi soffre di intolleranze alimentari o allergie a glutine e lattosio. Uova al cioccolato e colombe sembrano destinate ad essere demonizzate perché cariche di lattosio, frutta secca e cioccolato.
Cresce l'esercito di chi è costretto a privarsi di questi fantastici dolci della tradizione e che deve fare i conti, nel migliore dei casi, alle etichette apposte sui prodotti in vendita per evitare di andare incontro a spiacevoli e a volte assai gravi problemi.
Quel che è peggio è che i dati rivelano che sono sempre di più i bambini che soffrono di intolleranze alimentari. Cosa possiamo fare per regalare ad adulti e bambini una Pasqua senza rinunce? Facile, basta un bell’uovo al cioccolato fatto in casa o una golosa colomba.

Nel primo caso sarà sufficiente utilizzare del cioccolato senza lattosio e senza glutine sciolto a bagnomaria da fondere su uno stampo apposito per poi lasciarlo raffreddare.

Nel caso della colomba invece, come è facile immaginare, è necessario seguire una procedura più articolata.

Ecco la ricetta dal successo assicurato per la realizzazione di una colomba senza glutine senza lattosio buonissima, che mai avreste immaginato di poter realizzare in casa.

Leggi tutto

Allergie alimentari: esistono batteri che le favoriscono/combattono?

Le allergie alimentari, risposta anomala del sistema immunitario a uno o più alimenti o componenti degli alimenti, sono negli ultimi anni molto più ricorrenti e frequenti di quanto si potesse immaginare. L’allergene, ossia la sostanza che scatena questa risposta abnorme da parte del nostro organismo, è nella quasi totalità dei casi una proteina.
Il 90% delle allergie alimentari trova origine in alcuni alimenti in particolare.

Tra questi: latte vaccino, arachidi e altra frutta secca, uova, soia, cereali, pesce e crostacei.

Leggi tutto

Intolleranze alimentari o allergie? Facciamo chiarezza una volta per tutte

Sempre più spesso si sente parlare di disturbi quali intolleranze alimentari e allergie. Effettivamente, avere una qualche reazione a un determinato cibo è un fenomeno molto diffuso. Nella maggior parte dei casi a verificarsi è più un’intolleranza che a una vera e propria allergia.

Accade però che, per via della comunanza di sintomi quali nausea, diarrea, dolore allo stomaco, vomito, questi due disturbi spesso vengano confusi.

L’allergia alimentare, tuttavia, è più rara e può rappresentare un problema più serio.

Quindi, è bene cercare di fare chiarezza una volta per tutte e individuarne le reali differenze.

Leggi tutto

Dieta senza glutine: il menù disintossicante della settimana

È il momento di rinnovare la nostra dieta quotidiana, mettendo da parte i "soliti" cibi senza glutine e inserendone di nuovi disintossicanti.

Questo ci permetterà di depurare l'organismo, sempre sottoposto a tossine di ogni genere e sostanze per nulle benefiche.

Per alcuni un’alimentazione monotona può facilitare la voglia di eccedere nel consumo di alimenti non sani, quindi, è bene anche per questa ragione seguire una dieta molto varia, oltre che sana.

Se poi a questo si aggiunge la possibilità di disintossicarci, ancora meglio.

Allora, ecco un esempio di dieta settimanale senza glutine benefica per la nostra salute.

Leggi tutto

Intolleranza al lattosio: attenzione ai sintomi che non ti aspetti

Sapevi che i sintomi dell’intolleranza al lattosio non coinvolgono solo stomaco e intestino? La cattiva digestione del lattosio scatena infatti la manifestazione di sintomi anche in altre parti del corpo.

Sintomi insospettabili, che in genere, ignari, siamo soliti associare ad altri disturbi.

Siamo erroneamente convinti che l’intolleranza al lattosio si manifesta solo con disturbi come diarrea o mal di pancia, mentre mal di testa, senso di irritabilità, stanchezza e insonnia difficilmente vengono ricondotti a un disturbo della digestione.

Ma perché l’intolleranza al lattosio si può manifestare, per sua natura come sanno bene gli esperti, anche con sintomi che non hanno a che vedere con l’apparato gastrointestinale?

Prima di rispondere a questa domanda, cerchiamo di scoprire qualcosa di più sull’intolleranza al lattosio.

Leggi tutto

Dieta per celiachia: come e perché si mangia più glutine di quanto si pensi

Stando a recenti studi, seguire rigorosamente una dieta gluten-free aiuta, ma non è di per sé in grado di proteggere i celiaci da quantità di glutine pericolose.

È infatti opportuno sapere dove di preciso si trovi questa sostanza e come/dove possa essere celata. Mangiare cibi privi di glutine non è una moda, ma una necessità, che se derogata può condurre una persona con celiachia ad avvertire sintomi già con un consumo minimo di appena 50 mg.

Per questo, chi ne soffre deve seguire un’alimentazione rigorosamente e completamente priva di glutine. Non sono ammesse deroghe neppure in quantità trascurabili.

Leggi tutto